LA PRODUZIONE ORALE NELLA DIDATTICA DELL’ITALIANO COME LS”: ALL’IIC DI AMBURGO IL 10° CONVEGNO DELL’ADI

LA PRODUZIONE ORALE NELLA DIDATTICA DELL’ITALIANO COME LS”: ALL’IIC DI AMBURGO IL 10° CONVEGNO DELL’ADI

AMBURGO\ aise\ - Sarà l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo ad ospitare, il 22 e 23 novembre, il 10° convegno annuale dell’Associazione ADI – Associazione dei Docenti Italiani in Germania – che avrà per tema “La produzione orale nella didattica dell’italiano LS”.
Le plenarie saranno tenute da Filomena Anzivino e Antonella Mele della DILIT di Roma – che parleranno di correttezza e scorrevolezza, apprendimento tra consapevolezza, emozione e rigore – e da Roberto Tartaglione della Scuola SCUDIT di Roma, che affronterà il tema dell’eterogeneità del parlato nell’ottica dell’insegnamento dell’italiano a stranieri.
Il convegno, che si colloca nell’ambito della XIX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, inizierà venerdì 22 novembre alle ore 14.00 e terminerà sabato 23 novembre alle ore 18:00.
Venerdì alle ore 13:00 ci sarà la possibilità di iscriversi per coloro che non l’abbiano già fatto in modalità online.
Alle 14:00 poi si darà inizio al Convegno con i saluti della direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, Nicoletta Di Blasi, e della presidente dell’Associazione ADI, Gabriella Dondolini.
Alle 14.30 prenderanno la parola Filomena Anzivino e Antonella Mele, che, nella biblioteca dell’Istituto, presenteranno la “cornice teorica” di riferimento per l’operato dell’insegnante in classe.
Quindi, dopo una breve pausa, i workshops: uno, tenuto da Mele, intitolato “Interlingua in azione: diminuire la distanza tra volere e potere”; l’altro, tenuto da Anzivino, su “La riflessione in gioco: la correttezza come obiettivo”.
La giornata si concluderà con l’assemblea annuale dei soci Adi.
I lavori riprenderanno sabato 23 alle 9:00 con l’intervento di Roberto Tartaglione (Scuola SCUDIT - Roma) che parlerà dell’italiano parlato nell’ottica dell’insegnamento dell’italiano a stranieri.
Seguirà, quindi, un seminario tenuto da Maurizio Masella, docente presso l’Universitá Roma Tre, che inviterà i partecipanti ad agire nel doppio ruolo di insegnante e studente al fine di acquisire gli strumenti base dell’approccio teatrale nelle classi di lingua.
L’Associazione dei Docenti di Italiano in Germania è aperta a tutti i docenti di italiano e a quanti vorrebbero diventarlo, dagli asili nido alle Volkshochschulen, passando per le scuole elementari, i licei, le università e gli istituti privati. L'associazione, nata dieci anni fa, è attiva nell’ambito della formazione dei docenti, impegnandosi allo stesso tempo a promuovere in ogni sede l’insegnamento dell’italiano e proponendosi come veicolo per far circolare idee, mettere in contatto forze, unire passioni e interessi con l'obiettivo di coordinare, estendere, completare e arricchire l’offerta formativa nel campo della didattica dell’italiano. L’ADI organizza incontri e convegni periodici di aggiornamento e formazione su problematiche specifiche nel campo della didattica dell’italiano e diffonde informazioni utili e interessanti su queste tematiche, sia attraverso la pubblicazione di una rivista specializzata, sia attraverso il proprio sito web www.adi-germania.org e la newsletter. L’ADI collabora con tutte le istituzioni, gli enti e le associazioni che in questo ambito perseguono fini comuni. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi