PREMI NAZIONALI PER LA TRADUZIONE 2020

PREMI NAZIONALI PER LA TRADUZIONE 2020

ROMA\ aise\ - Scadrà il 29 febbraio il termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione ai Premi Nazionali per la Traduzione per l’annualità 2020.
I premi furono indetti per la prima volta nel 1988 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, e, grazie al supporto della rete del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, hanno avuto negli anni una diffusione capillare in tutti i cinque continenti.
I premi, istituiti con D.M. 4 febbraio 1988 e da allora conferiti dalla Direzione generale biblioteche e istituti culturali del MiBACT, rappresentano il riconoscimento dello Stato a favore di quanti si sono impegnati nella traduzione letteraria, attività insostituibile nel dialogo tra culture diverse. I Premi si configurano, oltre che come segnalazione di un lavoro di intermediazione culturale ai suoi livelli di eccellenza, anche come osservatorio privilegiato e centro di riflessione sul concetto stesso di traduzione inteso nel suo senso più ampio e interdisciplinare e si inquadrano in un variegato e complesso organico di iniziative con le quali si vuole riaffermare il riconoscimento del valore sostanziale del ruolo della traduzione, nella consapevolezza dell’assoluta rilevanza che le attività traduttorie assumono in contesto internazionale.
Ogni anno il MIBACT assegna otto premi, suddivisi in Maggiori e Speciali, da conferire come riconoscimento per elevati apporti culturali nell’ambito dell’attività di traduzione e dell’editoria, tanto in lingua italiana quanto in lingua straniera.
I premi principali sono conferiti rispettivamente a: un traduttore di lingua italiana di una o più opere da un’altra lingua classica o moderna o dialetto; un traduttore in lingua straniera di una o più opere in italiano o in dialetto; un editore italiano per opere tradotte da un’altra lingua classica o moderna o dialetto; un editore straniero per opere in lingua italiana o in dialetto tradotte in altre lingue.
Previsti poi i quattro premi speciali da conferire in riconoscimento degli elevati apporti culturali, professionali, tecnici e metodologici a supporto dell’attività di traduzione.
Le domande di partecipazione alla selezione per l’attribuzione del premio dovranno essere indirizzate a: Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali e il Diritto d’Autore – Segreteria della Commissione per i Premi per la Traduzione - Via Michele Mercati, 4 – 00197 Roma.
La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 29 febbraio 2020.
Il premio economico ammonta a circa 10.000 euro per ciascuno dei Premi maggiori e circa 8.000 euro per ciascuno dei Premi speciali. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi