"ROMA AETERNA" A TBILISI

"ROMA AETERNA" A TBILISI

TBILISI\ aise\ - Ancora grande arte italiana in Georgia. E ancora Roma protagonista. Dopo gli splendidi mosaici antichi dei Musei Capitolini, la Capitale georgiana Tbilisi ospita la mostra "Roma Aeterna. Capolavori di scultura romana dalla Fondazione di Dino ed Ernesta Santarelli".
Da oggi, 11 dicembre, e sino al 29 febbraio alla Galleria Nazionale della Georgia, in un unico percorso espositivo, i visitatori potranno ammirare 33 preziose opere che ben rappresentano l’evoluzione artistica e stilistica dalla Roma repubblicana e imperiale fino al neoclassicismo.
"La collezione esposta offre l'opportunità di ammirare manufatti di pregio dal I secolo a.C. al XVIII secolo, di apprezzare diversi materiali e tecniche di lavorazione e di scoprire l’eterno fascino della Caput Mundi", spiega l’ambasciatore d’Italia in Georgia, Antonio Bartoli. "Quasi due millenni di scultura: volti romani scolpiti in marmo, alabastro e porfido, ma anche statue rappresentanti divinità, personaggi della mitologia antica e figure della cristianità".
Questa nuova iniziativa dell’Ambasciata d’Italia in Georgia fa parte del programma "Vivere ALL’italiana". Se ci si limita a considerare gli ultimi due anni, le sole esposizioni hanno attirato più di 240 mila visitatori. Un successo senza precedenti. Del resto sono stati mobilitati grandi nomi: Botticelli, Michelangelo, Leonardo, Tiziano e altri giganti del Rinascimento, Caravaggio, Bernini e il Barocco, i rappresentanti delle maggiori scuole di pittura dell'Italia settentrionale, Canova, De Chirico e i maestri dell'arte contemporanea. Un programma frutto della sempre più stretta collaborazione tra le istituzioni dei due Paesi.
Nel caso di "Roma Aeterna", il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, la nostra Ambasciata a Tbilisi e la Fondazione Dino ed Ernesta Santarelli Onlus in collaborazione con Glocal Project Consulting, dal lato italiano, hanno collaborato con il Ministero dell’Istruzione, Scienza, Cultura e Sport georgiano ed il Museo Nazionale della Georgia. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi