"The Painters of Pompeii" all’Oklahoma City Museum of Art

OKLAHOMA\ aise\ - È stata inaugurata il 26 giugno scorso presso l’Oklahoma City Museum of Art, negli Stati Uniti, la mostra “The Painters of Pompeii: Roman Frescoes from the National Archaeological Museum, Naples“, organizzata in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli e Mondo Mostre.
La mostra, aperta al pubblico fino al 17 ottobre, gode del patrocinio dell’Ambasciata d’Italia a Washington nel quadro delle celebrazioni relative ai 160 anni di relazioni diplomatiche tra Italia e Stati Uniti e si avvale del sostegno economico del Consolato Generale d'Italia a Houston.
“Siamo fieri di condividere con il pubblico americano tesori del patrimonio artistico di Pompei, grazie alla collaborazione tra il Museo Archeologico di Napoli e l’Oklahoma City Museum of Art”, ha evidenziato l’ambasciatrice d’Italia negli Stati Uniti, Mariangela Zappia. “The Painters of Pompeii”, ha aggiunto, “presenta per la prima ed unica volta negli Stati Uniti circa 90 opere (quasi tutti affreschi) di epoca romana seppelliti dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. e portati alla luce dagli scavi del 1700”.
Attraverso questi significativi reperti la mostra mette in risalto le diverse tecniche pittoriche utilizzate e uno spaccato di vita dell’epoca.
Durante la mostra, sono previste una serie di conferenze nel Teatro Nobile con alcuni tra i più illustri studiosi nel campo dell'arte e della storia dell'antica Roma.
Tutte le opere esposte provengono dal Museo Archeologico di Napoli che ha in dote una delle più importanti e vaste collezioni dedicate agli affreschi romani e tra i più̀ antichi e importanti al mondo per ricchezza e unicità̀ del patrimonio.
La mostra è accompagnata da un catalogo a colori che invita i lettori ad esplorare la collezione di affreschi romani del Museo Archeologico di Napoli e la storia delle città vesuviane. (aise)