A BOLOGNA PRIMA EDIZIONE DI “HANDS – FESTIVAL DELLE ARTI MANUALI”

 A BOLOGNA PRIMA EDIZIONE DI “HANDS – FESTIVAL DELLE ARTI MANUALI”

BOLOGNA\ aise\ - Da giovedì a domenica prossima, Bologna ospiterà la prima edizione di “Hands – Festival delle arti manuali”, evento dedicato alla creatività senza confini: dalle opere frutto del proprio ingegno a concerti ad alto tasso di originalità - fra strumenti realizzati con materiali di riciclo ed esplorazioni di sonorità esotiche - passando per laboratori, incontri e performance che porteranno in città le più inaspettate espressività artistiche.
La manifestazione si terrà al Parco di Villa Cassarini, giovedì e venerdì dalle 18 alle 24, e dalle 10 alle 24 nel fine settimana.
Cuore pulsante della manifestazione sarà il Mercatino di artigianato artistico che invaderà il parco, chiamando a raccolta oltre 40 espositori di opere del proprio ingegno provenienti da tutta Italia: una selezione di oggettistica creativa di altissimo profilo realizzata in collaborazione con “We art market”, realtà che da anni propone eventi dedicati all'artigianato artistico, ed il gruppo di artigiani del Progetto Ridea, specializzati in oggettistica da materiali di riciclo.
Anche la musica avrà molto spazio al festival.
Da segnare sabato 22, il concerto delle 21.00 con il Maestro di hanpan Loris Lombardo, considerato uno dei più straordinari interpreti del panorama mondiale di questo originale ed affascinante strumento. Multipercussionista, batterista, compositore, Lombardo è stato fondatore della prima scuola di handpan in Italia ed autore del primo manuale al mondo ad esso dedicato, nonché vincitore di numerosi concorsi internazionali.
Non da meno la performance in calendario venerdì 21, quando ad esibirsi saranno gli istrionici componenti del “Riciclato Circo Musicale”: una band davvero sui generis e di grande ribalta nazionale che utilizza materiali di recupero ed oggetti di uso comune per costruire sia strumenti musicali classici e contemporanei, sia – e soprattutto - strumenti totalmente nuovi e inventati da loro stessi per un originale viaggio alla scoperta di nuove e coinvolgenti sonorità.
Il sottofondo musicale dell'aperitivo del sabato (inizio ore 18.30) sarà invece affidato alle ingegnose mani dei Verotika, che proporranno note psichedliche con synth e strumenti rigorosamente autoprotti. L'intrattenimento nella giornata conclusiva di domenica 23, alle ore 18, vedrà ancora l'handpan sul palco di HANDS con un'esibizione di musica elettroacustica di Daniele Regano & Friends.
La creatività celebrata da “Hands” non poteva certo non toccare una delle espressioni artistiche manuali più antiche della storia dell'uomo, le cui origini si perdono nella notte dei tempi: il Teatro delle ombre (giovedì 20, ore 21). A guidare il pubblico fra le strabilianti evoluzioni che due sole mani riescono a regalare sarà Silvio Gioia, uno dei più apprezzati artisti del genere che dalla sua Puglia porterà a Villa Cassarini lo spettacolo “BanDita”: una banda di dieci dita danza nella luce, un gioco di mani che diventano animali e personaggi dove l’ombra incontra la luce, l’immagine la musica.
Oltre al concerto del Maestro Lombardo, “Hands” bagnerà con orgoglio un'altra anteprima assoluta per Bologna: domenica 23 (dalle 14 alle 19.30) per la prima volta in città sbarcherà LOGICUP, un'avvincente installazione di giochi di logica adatti ad ogni età. Tutti pezzi unici ed originali realizzati in legno dall'artigiano Manuel Pucci, parte della collezione “Legnogiocando” ospitata dal 2003 in oltre 300 città europee.
Ampio spazio anche ai momenti di coinvolgimento del pubblico, che diventerà protagonista attivo di laboratori dove per mettere “le mani in pasta” e portare a casa con sé, oltre ad una bella esperienza, anche un po' di creatività manuale.
Due gli appuntamenti nella giornata di sabato 22 a cura di Arte di terra, realtà da anni specializzata in “Arteterapia”: alle ore 11 si parte con i più piccoli, che verranno coinvolti in un laboratorio con letture e sperimentazioni creative con argilla e tecniche grafiche; alle ore 16.30 sarà invece la volta degli adulti, guidati protagonisti in un percorso didattico dove natura, benessere spirituale e crescita personale si fonderanno attraverso originali metodi creativi (incontri gratuiti a posti limitati, prenotazioni al 340.7941390).
Domenica 23 si comincerà invece alle ore 11 con un altro momento pensato per i piccoli ospiti della manifestazione “Storie all’improvviso”, narrazione con disegni realizzati al momento a cura del Progetto Ridea. Alle ore 12 l'handpan, protagonista del concerto del Maestro Lombardo e dell'esibizione in calendario in serata, diventerà oggetto di approfondimento di “Namipan”, incontro-laboratorio per capirne le tecniche di produzione.
Il festival nasce da un'idea dei Beer Brothers On The Road, realtà bolognese specializzata dal 2012 nell'organizzazione di eventi di piazza dove cibo, musica e forme intrattenimento sempre nuove si fondono in una costante metamorfosi creativa che cerca di staccarsi dal “già visto e sentito” coinvolgendo un pubblico trasversale. L'evento, realizzato con il Patrocinio del Comune di Bologna, si avvale della collaborazione di “We art market” e del gruppo di artigiani del Progetto Ridea. (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli