Best Tourism Villages: Sauris, Isola del Giglio e Otricoli candidati italiani alla 2° edizione del Premio Unwto

ROMA\ aise\ - Saranno Sauris, Isola del Giglio e Otricoli i candidati italiani al Best Tourism Villages, premio dell’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite (UNWTO) volto a individuare e incentivare programmi di sviluppo sostenibile nelle località rurali, che mettano a frutto le potenzialità del turismo per salvaguardare le piccole comunità e creare nuove opportunità, per il raggiungimento degli Obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Questa la decisione del Ministero del Turismo.
Il bando consentiva agli Stati membri di candidare fino a tre borghi con un massimo di 15mila abitanti, caratterizzati dalla presenza di attività di forte impatto identitario, situati in un contesto paesaggistico, con un’importante presenza di attività tradizionali.
Le Regioni, invitate dal Ministro Garavaglia a indicare i borghi rispondenti ai criteri del bando, hanno inviato le loro proposte. Le eccellenze sono state valutate da una Commissione di esperti e la scelta finale dei tre Comuni che rappresenteranno quest’anno il Belpaese è ricaduta su: Sauris-Zahre (Friuli-Venezia Giulia), Isola del Giglio (Toscana) e Otricoli (Umbria). Questi sono i borghi candidati dall’Italia per la seconda edizione dell’iniziativa internazionale.
L’opportunità per questi borghi è rappresentata dal fatto che i villaggi riconosciuti come Best Tourism Villages dall’UNWTO beneficeranno del riconoscimento internazionale come eccezionale esempio di destinazione e visibilità del turismo rurale, saranno in vetrina nel sito web dell’iniziativa Best Tourism Villages. Riceveranno altresì un diploma e/o targa firmati dal Segretario Generale dell’UNWTO.
I borghi inclusi nel programma di aggiornamento riceveranno il sostegno dell’UNWTO e dei partner per migliorare gli elementi delle aree individuate come lacune nel processo di valutazione.
Pertanto i borghi riconosciuti come Best Tourism Villages dall’UNWTO e quelli selezionati per partecipare al Programma di Upgrade diventeranno membri di un Network: uno spazio per lo scambio di esperienze e buone pratiche, apprendimenti e opportunità.
Il Network si arricchirà ogni anno di nuovi villaggi nelle prossime edizioni dell’iniziativa e punta a diventare la più grande rete internazionale sul turismo rurale. (aise)