“VILLA DE NOBEL”: NUOVA OFFERTA TURISTICO CULTURALE TRA ITALIA E SPAGNA

“VILLA DE NOBEL”: NUOVA OFFERTA TURISTICO CULTURALE TRA ITALIA E SPAGNA

ROMA\ aise\ - È stato pensato in questi giorni a Fitur – Feria Itnernacional de Turismo en Madrid - il progetto “Villa de Nobel”, iniziativa che vorrebbe creare una rete Europea turistico culturale di paesi e cittadine rurali che abbiano dato i natali a premi Nobel scientifici. A darne notizia e Luciana Schiavarelli, Console Onorario di Pamplona, in Spagna.
I comuni che, per il momento, hanno aderito all’iniziativa sono tre: due in Spagna e uno in Italia.
Luarca-Valdès, nelle Asturie, ha dato i natali a Severo Ochoa. Petilla de Aragón, per Ramón y Cajal, in Navarra, e Corteno Golgi, in Lombardia, per Camillo Golgi, che condivise il premio Nobel con Ramón y Cajal.
L’iniziativa, unica nel suo genere, pretende dar rilievo non solo alla bellezza paesaggistica dei luoghi ma anche al capitale umano di queste zone.
Il prossimo mese, le delegazioni dei 3 comuni si incontreranno a Pamplona per accordare le diverse iniziative, nonché le date per la firma ufficiale del “gemellaggio”. (aise) 

Newsletter
Archivi