ALLA FARNESINA IL TAVOLO ANTICORRUZIONE: CO-PRESIDENZA ITALIANA DEL G20 ACWG

ALLA FARNESINA IL TAVOLO ANTICORRUZIONE: CO-PRESIDENZA ITALIANA DEL G20 ACWG

ROMA\ aise\ - Si è tenuta alla Farnesina la terza riunione annuale del Tavolo inter-istituzionale di coordinamento anticorruzione, composto da circa 20 tra Ministeri e Pubbliche Amministrazioni centrali, Magistratura e Forze dell’Ordine.
L’organismo coordina il lavoro delle delegazioni italiane nelle organizzazioni internazionali competenti in materia di prevenzione e contrasto della corruzione e di sviluppo dell’integrità e della trasparenza.
Al Tavolo, presieduto in questa occasione dall’ispettrice generale del Ministero e degli Uffici all’estero, Natalia Quintavalle, è intervenuta Serena Stella, vice segretario generale dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, con una relazione dal titolo "Tutela della concorrenza e lotta alla corruzione: sinergie a difesa della legalità".
Il direttore generale per la Mondializzazione, Luca Sabbatucci, ha informato il Tavolo che l’Italia ha ottenuto la co-presidenza del G20 Anti-Corruption Working Group (ACWG) nel 2020. L’ACWG è uno degli esercizi più consolidati e dinamici all’interno del G20. Vi partecipano anche le Organizzazioni internazionali (UNODC, OCSE, Banca Mondiale, FMI, GAFI); la delegazione italiana al Gruppo è guidata dal MAECI.
In tal modo l’Italia, già designata Presidente del G20 nel 2021, avrà una particolare responsabilità in questo settore, dirigendone i lavori sostanzialmente per un biennio. Si tratta di un Foro decisivo per la proiezione internazionale dell’ordinamento italiano in materia di prevenzione e contrasto della corruzione, con ricadute positive per la reputazione del Paese attraverso la riduzione dello iato tra percezione e realtà dei nostri modelli normativi. (aise)


Newsletter
Archivi