CORONAVIRUS: IL VIRUS È IN ITALIA

CORONAVIRUS: IL VIRUS È IN ITALIA

ROMA\ aise\ - Governo pronto a dichiarare lo stato di emergenza “in conseguenza del rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”. È in corso in queste ore la riunione del Consiglio dei Ministri convocato dal Premier Conte all’indomani dell’accertamento della presenza del coronavirus in Italia.
Come confermato dal Premier nella conferenza stampa di ieri sera con il Ministro della Salute Speranza, si tratta di due turisti cinesi, gli unici residenti a Wuhan di una comitiva in Italia dal 23 gennaio scorso: arrivati a Milano, sono stati a Parma e quindi a Roma. Ora sono ricoverati allo Spallanzani e al momento sono in buone condizioni di salute.
Sempre ieri l'Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato l'epidemia “un'emergenza di sanità pubblica di interesse internazionale”; anche per questo l’Italia, ha detto ancora Conte, ha annullato tutti i voli da e per la Cina.
Arriveranno domenica i connazionali rimpatriati da Wuhan: sono circa 60, perché dieci di loro hanno deciso di restare affianco a coniugi e familiari cinesi.
Sarebbero tutti in buone condizioni di salute: per fare il punto della situazione, oggi il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio, si collegherà in teleconferenza per un aggiornamento con l’Ambasciata d’Italia a Pechino dall’Unità di Crisi della Farnesina. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi