FILE PER LA CITTADINANZA IN BRASILE/MERLO: CHIARA INVERSIONE DI TENDENZA

FILE PER LA CITTADINANZA IN BRASILE/MERLO: CHIARA INVERSIONE DI TENDENZA

ROMA\ aise\ - “Come per quanto riguarda la rete consolare, il nostro impegno a migliorare ciò che non funziona è massimo e anche qui l’inversione di tendenza è chiara”. A dichiararlo è Ricardo Merlo, Sottosegretario agli Affari Esteri, discutendo sul problema delle file molto lunghe per ottenere la cittadinanza cui hanno diritto connazionali e discendenti di connazionali in Brasile.
“Le file a San Paolo sono un problema di cui i nostri connazionali si sono sempre lamentati” commenta infatti il Sottosegretario agli Affari Esteri, spiegando però come in questo momento si sia “già cominciato ad eliminare le file al Consolato di San Paolo per quanto riguarda le pratiche di cittadinanza italiana”.
Questo perché Filippo La Rosa, Console Generale d’Italia a San Paolo, ha avvisato di recente, attraverso un video pubblicato su Twitter, che le convocazioni sono aperte per tutti coloro che sono nella lista di attesa degli anni 2008 2009 e 2010 per quanto riguarda la ricostruzione della cittadinanza italiana e dunque il riconoscimento della stessa.
“C’è di più – sottolinea ancora Merlo -: sono convinto che, proseguendo al ritmo attuale e anzi sforzandoci di velocizzare ulteriormente il lavoro, nei prossimi tre o quattro anni saremo in grado di azzerare l’arretrato e così cancellare una volta per tutte le file a San Paolo. Andremo avanti così anche nelle altre Circoscrizioni Consolari”.
“Secondo molti osservatori, la drammatica situazione delle file in Brasile sembrava impossibile da risolvere. Eppure – conclude il Sottosegretario -, insieme al Console Filippo La Rosa, che considero un esempio di passione, dedizione ed efficienza, abbiamo cominciato a percorrere una strada che sono convinto ci porterà a risolvere definitivamente il problema". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi