IL MAECI PER LA PROIBIZIONE DELLE ARMI NUCLEARI

Il Maeci per la Proibizione delle Armi Nucleari

ROMA\ aise\ - In occasione dell’entrata in vigore del Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari (TPNW), l’Italia ha confermato oggi, 22 gennaio, di condividere pienamente l’obiettivo di un mondo libero da armi nucleari e resta particolarmente impegnata nei settori del disarmo, del controllo degli armamenti e della non proliferazione, che sono componenti essenziali della nostra politica estera, come sottolineato oggi da una nota del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.
“Apprezziamo il ruolo della società civile nel sensibilizzare sulle conseguenze catastrofiche dell’uso delle armi nucleari - si legge nella nota -. Siamo convinti che l’approccio migliore per conseguire un effettivo disarmo nucleare implichi un pieno coinvolgimento dei paesi militarmente nucleari laddove invece - dal momento in cui è stata lanciata l’iniziativa del Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari - abbiamo assistito ad una crescente polarizzazione del dibattito in seno alla comunità internazionale”.
“Pur nutrendo profondo rispetto per le motivazioni dei promotori del Trattato e dei suoi sostenitori - ha concluso infine la nota del MAECI - riteniamo che l’obiettivo di un mondo privo di armi nucleari possa essere realisticamente raggiunto solo attraverso un articolato percorso a tappe che tenga conto, oltre che delle considerazioni di carattere umanitario, anche delle esigenze di sicurezza nazionale e stabilità internazionale”. (aise)

Newsletter
Archivi