IL SOTTOSEGRETARIO DI STEFANO INCONTRA ALLA FARNESINA IL PREMIO NOBEL NADIA MURAD

IL SOTTOSEGRETARIO DI STEFANO INCONTRA ALLA FARNESINA IL PREMIO NOBEL NADIA MURAD

ROMA\ aise\ - Il Sottosegretario agli Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Manlio Di Stefano, ha ricevuto oggi alla Farnesina Nadia Murad, attivista yazida per i Diritti Umani e Premio Nobel Per la Pace 2018, in Italia per ritirare il “Premio Bellisario internazionale”. Il colloquio si è incentrato sulla situazione della minoranza yazida, originaria principalmente della regione del Sinjar, nell’Iraq settentrionale, oggetto dall’agosto 2014 delle efferatezze dei miliziani di Daesh.
“L’Italia – ha sottolineato il Sottosegretario – è impegnata nella stabilizzazione delle aree liberate da Daesh e non farà mancare il proprio sostegno alle aspirazioni della minoranza yazida”.
A tal fine, riporta la Farnesina, Di Stefano si è impegnato a sensibilizzare sul tema le Nazioni Unite e gli altri fori internazionali competenti.
Il Sottosegretario ha quindi informato la Signora Murad del fatto che la Cooperazione italiana ha recentemente stanziato un milione di euro da dedicare a progetti di sviluppo destinati alla comunità yazida. Di Stefano ha quindi preso nota di alcune specifiche richieste al riguardo presentate dal Premio Nobel, ribadendo il pieno sostegno dell’Italia al diritto degli yazidi di ricostruire un futuro nella propria terra. (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli