VIGNALI AL CGIE: LA DGIT È AL VOSTRO FIANCO

VIGNALI AL CGIE: LA DGIT È AL VOSTRO FIANCO

ROMA\ aise\ - Complimenti al Cgie che mantiene la sua vitalità durante questa emergenza”, svolgendo una “funzione di raccordo fondamentale tra istituzioni di governo, ambasciate e consolati, i Comites e i territori”. Così il Direttore generale per gli italiani nel mondo, Luigi Vignali, intervenuto oggi pomeriggio all’incontro tematico convocato in plenaria online dal Consiglio generale degli italiani all’estero, per ribadire che “la Farnesina c’è, la Dgit c’è, siamo al vostro fianco”.
Ribadita più volte questa disponibilità, Vignali ha invitato i Comites a “far sentire la loro voce”, riportando le esigenze di connazionali in difficoltà: “ci aiutino a rispondere a queste esigenze. La Farnesina c’è, la Dgit c’è, siamo pronti a prendere in considerazioni richieste e problematiche, in virtù dei fondi assegnatici dal Parlamento proprio per questo. Oltre 2 milioni di euro sono già stati allocati alle ambasciate e ai consolati per rispondere a queste situazioni di difficoltà, mentre altri 800mila sono in corso di valutazione. Continueremo a spenderne anche nel 2021 – ha ricordato Vignali – distribuendo questi fondi alla rete per metterla in condizione di non disperdere questo patrimonio”. Per farlo sarà “fondamentale l’ausilio dei Comites e del Cgie nell’aiutarci a individuare sofferenze. Di fronte a progetti strutturati o situazioni di comprovata emergenza non abbiamo mai fatto mancare il nostro contributo finanziario”, ha rimarcato il Direttore generale. “Siamo al vostro fianco per sostenere i connazionali”.
I Comites, dal canto loro, “si abituino a lavorare per progetti: ne abbiamo approvati di molto belli, che dimostrano la loro vitalità e la capacità di intercettare le nuove correnti degli italiani all’estero”, ha detto Vignali.
Quanto alla riforma degli organismi di rappresentanza, “anche per noi è importante la riforma di Comites e Cgie; confermo la nostra completa disponibilità a confrontarci per un progetto che – ha sottolineato – deve essere condiviso con il Maeci. Lavoriamo insieme”, ha ribadito il Direttore generale preannunciando un prossimo invio di una “proposta al sottosegretario Merlo”.
Quanto al voto dei Comites in programma l’anno prossimo, Vignali ha spiegato che, vista la pandemia, probabilmente si voterà tra giugno e ottobre”. La Farnesina c’è, ha ribadito, come conferma anche l’ultima novità per le pratiche dell’esistenza in vita: “oggi abbiamo attivato anche l’accertamento per videochiamata”, ha spiegato Vignali, sempre “a sostegno dei connazionali”. Per loro, per i Comites che “sono in sofferenza”, la Dgit “ha ancora disponibilità di fondi, siamo pronti ad intervenire, finora – ha concluso – li abbiamo erogati a chiunque ce li abbia chiesti sulla base di comprovate esigenze”. (m.cipollone\aise) 

Newsletter
Archivi