Inclusione sociale e ascolto delle nuove generazioni/ Unicef: un anno di U-Report Italia

ROMA\ aise\ - U-Report è una piattaforma digitale indipendente, realizzata per favorire la partecipazione e l’espressione delle opinioni dei giovani su tematiche di loro interesse. Ideata e realizzata con il sostegno dell’UNICEF, dal suo lancio in Uganda (2011) ad oggi U-Report si è espansa in 93 Paesi e conta oggi oltre 22 milioni di partecipanti (U-Reporters) nel mondo. Da circa 1 anno, esattamente dal 27 Maggio 2021 – data scelta perché ricorrevano i 30 anni dalla ratifica da parte dell’Italia della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza - la piattaforma è attiva anche nel nostro Paese.
U-Report Italia si propone come veicolo di inclusione sociale ed empowerment delle nuove generazioni e come canale di ascolto e condivisione per ragazze/i e giovani dai 14 ai 30 anni.
Ad un anno esatto dal suo lancio, U-Report Italia conta oltre 2700 iscritti provenienti da tutta Italia, distribuiti in maniera equa tra ragazzi e ragazze e con una piccola percentuale (2%) di persone che si identificano in altro genere; la maggior parte degli iscritti è maggiorenne e rappresentata da studenti e studentesse universitarie. La piattaforma conta ad oggi più di 32mila messaggi di ragazze e ragazzi che hanno raccontato la loro idea e i loro interessi.
U-Report consente a tantissimi giovani di poter esprimere la loro opinione in maniera anonima e su base volontaria attraverso la partecipazione a dei sondaggi su tematiche di attualità di loro interesse. I sondaggi vengono usati per informare e sensibilizzare le Istituzioni e altri stakeholder e dare risposte ai bisogni, ispirazioni ed istanze dei ragazzi/e.
Ogni sondaggio proposto è stato pensato da un team di esperti e da giovani che vengono consultati periodicamente.
Tutti i risultati sono pubblici e consultabili in tempo reale, sul sito di U-Report Italia. I risultati dei sondaggi vengono periodicamente presentati alle più importanti Istituzioni italiane ed internazionali e condivisi con la rete globale composta da più di 22 milioni di U-Reporters in più di 90 paesi.
Da qualche mese, la piattaforma ha aperto nuovi canali per rendere l’esperienza più user-friendly e accessibile ai giovani utenti: oltre Telegram e Facebook Messenger, è stato aggiunto un canale whatsapp di messaggistica accessibile inviando un messaggio al +39 388 777 6665. Inoltre, U-Report Italia ha pilotato la sperimentazione e il rilascio della prima App di U-Report a livello globale, che è attiva ormai da gennaio 2022 e può essere scaricata su Apple Store e Google Play.
Durante il suo primo anno di vita, la piattaforma ha proposto 13 sondaggi su tematiche differenti: partecipazione giovanile, identità di genere, cambiamento climatico, scuola, aspirazioni sul futuro, informazione, media e uso del web, conflitto russo-ucraino e salute mentale, videogiochi e body positivity.
U-Ambassadors: ad oggi la piattaforma conta 13 U-Report Promoters che da maggio hanno iniziato a promuovere i sondaggi online e sul territorio.
I sondaggi più partecipati sono stati quelli sull’emergenza ucraina (con 723 partecipanti) e quello di Pow3r sui videogames (744 partecipanti).
La gestione di U-Report Italia è demandata a una rete (Steering Committee) di associazioni e movimenti giovanili e realtà del terzo settore, con il coordinamento operativo dell'UNICEF.
Fanno attualmente parte dello Steering Committee: Visionary, OfficineItalia per ReteGiovani2021, Younicef, Care Leavers Network e Arciragazzi.
I canali di accesso
Si può scaricare l'app U-Report disponibile per sistemi iOs e Google Play;
su Whatsapp, scrivere un messaggio con scritto INIZIA al +39 388 777 6665;
su Facebook Messenger all'indirizzo https://m.me/ureportitalia?ref=inizia cliccando su "Invia un messaggio";
al bot Telegram all'indirizzo https://t.me/ureportonthemovebot. (aise)