Senza fermarsi: il fumetto che racconta grandi storie di donne africane e italiane durante il covid-19

PADOVA\ aise\ - È online “Senza fermarsi”, la grapich novel voluta da Medici con l’Africa Cuamm e prodotto dall’impresa culturale Melting Pro che racconta la storia di quattro donne dall’Africa e dall’Italia che hanno assunto un ruolo cruciale all’interno della loro comunità durante la pandemia di Covid-19.
Nato dalla creatività di quattro giovani fumettiste - Eleonora Antonioni, Giulia Sagramola, Marta Baroni e Lucia Biagi - e dal coordinamento dell’affermato comic novelist Giacomo Keison Bevilacqua, il romanzo illustrato racconta le testimonianze delle donne durante la profonda crisi globale dovuta alla pandemia di Covid-19. Le donne hanno assunto un ruolo fondamentale e multiforme nel tenere saldi i legami e resistere alle difficoltà, insegnando ad essere resilienti e andare oltre le emergenze. Lo fanno ogni giorno, in qualità di professioniste – oltre la metà degli operatori sanitari sono donne – e come perno del proprio nucleo familiare e della propria comunità, sia nel Nord che nel Sud nel mondo.
Medici con l’Africa Cuamm ha voluto raccontare le esperienze di quattro donne che hanno avuto la capacità di adattarsi e reinventarsi di fronte alla pandemia: Celesta dal Mozambico, Giovanna dalle Marche, Nuru dalla Tanzania, Rossella dalla Puglia. Racconti in grado di dar voce a tutte quelle donne che nelle difficoltà hanno avuto la forza di reinventarsi e guardare avanti, prendendosi cura degli altri con una presenza di spirito e un senso di responsabilità superiore alla propria individualità.
Un viaggio che porta il lettore a immergersi in quattro contesti differenti dall’Africa all’Italia ma, allo stesso tempo, estremante simili davanti ad una crisi globale.
“Senza fermarsi” nasce dall’impegno di Medici con l’Africa Cuamm assunto nell’ambito del progetto Italian Response to Covid-19 nel supportare l’educazione alla salute globale, offrendo al pubblico prospettive diverse sulla pandemia e nuovi spunti di riflessione sul diritto alla salute per tutti.
Questa pubblicazione è stata realizzata con il contributo dell’impresa culturale Melting Pro e con il sostegno di USAID (United States Agency for International Development). (aise)