8 MARZO: IL MESSAGGIO DEL MINISTRO DI MAIO

8 marzo: il messaggio del Ministro Di Maio

ROMA\ aise\ - “Oggi, 8 marzo, Giornata internazionale della donna, il mio pensiero va a tutte le donne della Farnesina che quotidianamente contribuiscono con entusiasmo, dedizione e passione, a Roma come all’estero, allo svolgimento della nostra missione”. Inizia così il messaggio che il Ministro degli esteri Luigi Di Maio indirizza alle donne della Farnesina per sottolineare l’impegno della diplomazia e della cooperazione per le politiche di genere.
“Specialmente in quest’ultimo anno difficilissimo, profondamente segnato dalla pandemia da COVID-19, - continua Di Maio – è doveroso sottolineare l’importanza di questa celebrazione per tutti coloro che, senza distinzioni, si riconoscono nello stesso patrimonio valoriale. Un patrimonio che ci consente di progredire verso una società più equilibrata, armonica, rispettosa della diversità, dei meriti, in definitiva più giusta e inclusiva”.
La Farnesina, tiene a sottolineare Di Maio, “è costantemente impegnata nel perseguimento degli obiettivi delle pari opportunità e della parità di genere. Si tratta di indicatori fondamentali di modernità ed efficienza dell’azione della Farnesina e della Pubblica Amministrazione in generale e, al tempo stesso, di principi ispiratori della nostra azione a livello internazionale. Sono obiettivi centrali e, oggi, specifica priorità della Presidenza italiana G20 come del nostro mandato triennale al Consiglio per i Diritti Umani dell’ONU. Sono obiettivi – aggiunge – che la Farnesina sostiene con convinzione e promuove attivamente sul campo - anche in aree remote e di crisi - attraverso numerosi programmi della Cooperazione allo Sviluppo. Strumenti concreti nella lotta contro ogni forma di violenza e di discriminazione verso le donne e a beneficio di una reale parità di genere e dell’empowerment femminile”.
“L’emergenza pandemica, imponendoci di ridefinire modalità relazionali e lavorative, ha messo in evidenza il tema della conciliazione vita privata–lavoro. Questo ci ha spinti a intensificare l’impegno a eliminare ogni forma di discriminazione, a rafforzare la tutela della genitorialità, a promuovere un costante miglioramento dei metodi di lavoro. Questo 8 marzo, mi sembra, dunque, l’occasione migliore per celebrare il contributo offerto alla nostra azione dalla componente femminile del nostro Ministero, ma soprattutto – conclude – per riflettere e ragionare assieme, uomini e donne, su questi obiettivi, in un’ottica costruttiva e innovativa, capace di essere guida e stimolo al cambiamento. Buon otto marzo a tutte le donne della Farnesina! Buon otto marzo a tutte e tutti!”. (aise) 

Newsletter
Archivi