“IL TEMPO MUTA COME UN FRUTTO”: A VENEZIA FRAMMENTI DI UNA MOSTRA FUTURA DI GEORGE MIRCEA

“IL TEMPO MUTA COME UN FRUTTO”: A VENEZIA FRAMMENTI DI UNA MOSTRA FUTURA DI GEORGE MIRCEA

VENEZIA\ aise\ - A partire da oggi, a partire dalle ore 17.30, le grandi finestre della Galleria Principale dell’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia verrà proiettato sulle finestre della sede uno spettacolo visivo insolito, sostitutivo della mostra classica dal titolo "Il tempo muta come un frutto", mostra classica di George Mircea, che si sarebbe dovuta svolgere in uno spazio chiuso, cosa che al momento non è possibile a causa dell’emergenza sanitaria. Attraverso le finestre, infatti, si potranno vedere sotto fascicoli di luce due tele di medie dimensioni, mentre su due schermi girerà un filmato multimediale dedicato all’autore, ai suoi quadri e a “Venezia, città nobilissima et singolare” – per riprendere il titolo del libro dell’umanista Francesco Sansovino, pubblicato nel 1581.
Dal filmato multimediale – che sarà presentato ogni sera da oggi al prossimo 20 marzo, non mancheranno immagini di alcune opere che avrebbero potuto essere presentate al pubblico in una mostra monografica programmata dall’IRCCU proprio nella prima metà del mese di marzo. A causa della situazione eccezionale causata dall’epidemia Coronavirus Covid-19 e delle restrizioni che hanno portato all’annullamento temporaneo delle manifestazioni culturali, scientifiche, artistiche, sportive, religiose ecc., tanto a Venezia quanto in altre città dell’Italia, non è stato possibile organizzare la mostra monografica George Mircea, basata su opere che dovevano venire prevalentemente dall’estero, seguendo il piano iniziale del curatore. Malgrado le circostanze sfavorevoli per lo svolgimento di una tale mostra, IRCCU ha voluto trasmettere, attraverso una manifestazione sostitutiva, composta di 2 opere ed informazioni visive contenute da un filmato multimediale, un segnale di fiducia a tutti quanti credono che i tempi dell’ansia, causati dall’epidemia e dalle inevitabili misure di sicurezza contro la sua espansione, prese dalle autorità, devono cedere il passo ai tempi della normalità, validi anche per la continuità della distribuzione delle informazioni riguardanti le opere d’arte di valore, tra cui si annoverano anche quelle di un bravo artista romeno, George Mircea (1979 - 2018) scomparso prematuramente, in un momento in cui le sue opere già lo indicavano come uno dei più talentuosi e interessanti pittori romeni della giovane generazione. (aise) 

Newsletter
Archivi