AL VIA IN OLANDA IL PRIMO PROCESSO A “FOREIGN FIGHTERS” PER CRIMINI IN SIRIA

AMSTERDAM\ nflash\ - “Un presunto militante dell’ISIS nato in Olanda è a processo nei Paesi Bassi da lunedì per crimini di guerra commessi in Iraq e in Siria. L’uomo è stato riconosciuto dopo aver posato accanto ad un corpo crocifisso e ha inoltre condiviso immagini di vittime morte, scrive Reuters. È il primo processo nei Paesi Bassi per crimini di guerra commessi da un presunto militante dello Stato Islamico”. A rilanciare la notizia è 31mag.nl, quotidiano online diretto ad Amsterdam da Massimiliano Sfregola. (nflash)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi