ALESSANDRO GUARDASSONI TRA ROMANTICISMO E DEVOZIONE: A BOLOGNA UNA MOSTRA DIFFUSA

BOLOGNA\ nflash\ - In occasione del bicentenario della nascita del pittore bolognese Alessandro Guardassoni (1819-1888), l’Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, l’Istituzione Bologna Musei | Musei Civici d’Arte Antica, la Fondazione Gualandi a favore dei sordi e la Diocesi di Bologna hanno realizzato un itinerario diffuso nella città metropolitana per valorizzare l’attività dell’artista: dal naturalismo storico-romantico alla svolta purista sino allo sviluppo di un linguaggio devozionale, che fece di lui il più importante pittore ecclesiastico di Bologna nel XIX secolo. La mostra "Alessandro Guardassoni (1819-1888). Un pittore bolognese tra romanticismo e devozione", dal 14 settembre scorso e sino al 19 gennaio 2020, alle Collezioni Comunali d’Arte propone opere di Guardassoni presentate in esposizioni ufficiali e realizzate per commissioni importanti, che narrano l’evoluzione del suo stile, rendendo possibile un confronto con gli altri pittori attivi in quegli anni a Bologna e riproponendone l’atmosfera culturale attraverso 40 dipinti. (nflash) 

Newsletter
Archivi