"ALTISSIMI COLORI. LA MONTAGNA DIPINTA": IL CASTELLO GAMBA DI CHÂTILLON RINNOVA LA SUA COLLEZIONE

AOSTA\ nflash\ - Si è inaugurata l’11 luglio la seconda mostra della nuova stagione espositiva del Castello Gamba di Châtillon, in Valle d’Aosta: "Altissimi colori. La montagna dipinta: Giovanni Testori e i suoi artisti, da Courbet a Guttuso", in programma sino al 29 settembre. Realizzata dall’Assessorato al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali della Valle d’Aosta in collaborazione con Casa Testori, la mostra prende spunto dalla presenza nella collezione del Castello Gamba di una piccola ma importante opera dello scrittore, critico d’arte e pittore Giovanni Testori (1923-1993). Con l’intento di indagare il rapporto di Testori con la montagna, scenario della propria attività artistica e soggetto privilegiato di molti artisti lanciati dal Testori giornalista e critico militante, l’esposizione rappresenta un’occasione di scoperta, un viaggio attraverso le opere di cui Giovanni Testori amava circondarsi, a partire da un episodio chiave della sua vita: il suo primo articolo, pubblicato a soli 17 anni. L’inizio dell’attività critica di Testori riguarda, infatti, proprio un quadro di montagna: un capolavoro di Giovanni Segantini, Alpe di maggio (1891), di cui pubblicò uno studio preparatorio, passando poi ad altri suoi grandi amori: Gustave Courbet, Willy Varlin, Renato Guttuso, Paolo Vallorz e Bernd Zimmer. (nflash) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi