CORONAVIRUS/ “UNA SOLA CASA”: LA CAMPAGNA DEI MISSIONARI SCALABRINIANI PERCHÉ NESSUNO SIA ESCLUSO

 ROMA\ nflash\ - Nel difficile momento sanitario globale che stiamo vivendo i Missionari Scalabriniani di Europa Africa, attraverso il braccio operativo della Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo, lanciano una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi che mira a continuare il sostegno a quel “prossimo”, in particolare migrante e rifugiato, che sta soffrendo della pandemia dell’indifferenza o della marginalizzazione, ma che condivide con tutti “una sola casa”. Coinvolgendo i propri servizi pastorali e i programmi progettuali sparsi tra Europa ed Africa ed il network da essi generato, gli scalabriniani intendono ribadire che l'impegno di servizio e prossimità messo in atto da decenni in quello che è chiamato terzo settore non si è arrestato; che il bisogno di accoglienza, protezione, promozione e integrazione gridato dall’umanità in cammino è stato, senza dubbio, messo alla prova dalla più grande destabilizzazione mondiale dopo gli ultimi conflitti mondiali, ma non ha smesso di essere di urgente attualità. La campagna “Una sola casa” nasce quindi con l'obiettivo di riflettere ed agire insieme per confermare l’impegno di servizio già in atto e coinvolgere sempre più altri nell'“essere casa” per tutti. (nflash)

Newsletter
Archivi