ETIOPIA: L’UNICEF LANCIA L’ALLARME PER L’ESCALATION DI VIOLENZA A MEKELLE

GINEVRA\ nflash\ - “L'UNICEF chiede alle parti in conflitto in Etiopia di risparmiare i bambini dalle conseguenze delle ostilità nella regione del Tigray, adesso alla terza settimana”. Questo l’appello dell’UNICEF che ha anche fatto sapere come siano circa 500.000 le persone che vivono a Mekelle, nella zona del conflitto, di cui la metà sono bambini. Henrietta Fore, Direttore generale dell’agenzia delle Nazioni Unite si è detta “profondamente allarmata perché la minaccia di un’ulteriore escalation dei combattimenti dalle due parti potrebbe esporre le loro vite e il loro benessere a rischi immediati”. (nflash) 

Newsletter
Archivi