EUROGRUPPO ALL’ITALIA: “VOGLIAMO CHIAREZZA E NUOVE MISURE”. TRIA: “NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA” – DI EMANUELE BONINI

BRUXELLES\ nflash\ - “L’Eurogruppo di Lussemburgo non è quello che deve decidere se aprire o meno la procedura per deficit eccessivo relativamente al debito a carico dell’Italia, eppure la riunione inizia come peggio non si può per il governo Conte. C’è un aggiornamento all’agenda, tanto per cominciare”. (nflash) 

Newsletter
Archivi