FOCUS ITALIA: PRESENTATI I RISULTATI DEL REPORT “STATE OF HEALTH IN THE EU”

BARI\ nflash\ - "Noi siamo onorati di ospitare in Puglia questo evento. È solo la prima edizione, le altre tre si svolgeranno a Helsinki, Stoccolma e Atene. Bari quindi è la prima tappa, è la tappa italiana per la presentazione del focus Italia. Noi ne abbiamo approfittato anche per aggiungerci qualcosa di nostro, qualcosa di pugliese, e quindi per fare il punto su uno degli aspetti principali del rapporto, ossia quello delle disuguaglianze di salute che riguardano anche un po' l'Italia. Dalla lettura del rapporto l'Italia si dimostra come un Paese con un sistema sanitario tra i più efficaci in termini di morti prevenibili e morti trattabili, una buona assistenza primaria, capacità di trattare i tumori sopra la media europea, con i tassi di sopravvivenza che sono fra i più alti. Poi ci sono anche alcune note dolenti. La prima è legata alla preoccupazione prevalentemente sul futuro, buona parte dei decessi sono legati al consumo di alcol o di fumo, e alla cattiva alimentazione e stili di vita. È una cosa che sapevamo già e la preoccupazione in particolare è per le nuove generazioni". Queste le parole del direttore generale dell'Aress, Giovanni Gorgoni, intervenuto questa mattina, 17 gennaio, ai lavori della conferenza pubblica "State of Health in the EU: Italy. Country Health Profile 2019", l'evento organizzato dall'Aress in collaborazione con la Commissione Europea, con l’OCSE e con l’Osservatorio Europeo sui Sistemi Sanitari e sulle Politiche Sanitarie. Nel corso della conferenza pubblica sono stati presentati i risultati del report 2018/2019 sulla efficacia ed efficienza del sistema sanitario italiano paragonandolo a quello di 26 Stati membri dell'UE. (nflash) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli