Garavini (IV) nella Giornata della Ricerca: gli scienziati italiani chiave di volta della ripartenza

ROMA\ nflash\ - “L'Italia è a un bivio: può scegliere se tornare come era prima del Covid o superare la pandemia, trasformandosi in un Paese più moderno, ecologico, innovativo”. Lo dichiara la senatrice di Italia Viva eletta in Europa Laura Garavini, vicepresidente commissione Esteri, che oggi, in occasione della Giornata della ricerca italiana nel mondo, aprirà i lavori del seminario “Essere ricercatori/ricercatrici italiani/e in Norvegia e in Islanda oggi. Esperienze, problemi e prospettive” promosso dall’Ambasciata italiana ad Oslo in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura. “La ricerca scientifica è la chiave per aprire la seconda porta”, continua Garavini; “perciò i nostri ricercatori italiani nel mondo sono centrali nella ripartenza post pandemica. Stiamo attraversando un momento critico, ma che può rivelarsi occasione per riconoscere il ruolo delle nostre eccellenze all'estero, stimolando anche scienziati, studiosi e docenti che intendono rientrare, offrendo loro in Italia le opportunità che in passato hanno dovuto cercare all'estero“. (nflash)