GIOVANI RIFUGIATI: LA RELAZIONE DELL'AGENZIA EUROPEA PER I DIRITTI FONDAMENTALI

BRUXELLES\ nflash\ - I ritardi e i gravi problemi di integrazione dei giovani rifugiati fuggiti alla guerra e al rischio di persecuzione stanno creando una generazione perduta. È quanto emerge dalla nuova relazione dell’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali (FRA). Pur individuando alcune buone prassi, la relazione – basata su interviste condotte in 15 località di sei Stati membri dell’UE: Austria, Francia, Germania, Grecia, Italia e Svezia - esorta l’Italia e altri Stati membri ad apprendere gli uni dagli altri per offrire a questi giovani un’adeguata opportunità nella vita. (nflash)

Newsletter
Archivi