GLI IMPIEGATI A CONTRATTO ASSICURATI INPS DELLA RETE CONSOLARE IN GERMANIA: NO AL DECURTAMENTO DELLO STIPENDIO NETTO!

ROMA\ nflash\ - “Parte dalla Germania la mozione degli impiegati a contratto della rete consolare tedesca iscritti al Sindacato Confsal Unsa Esteri, affinché la Segreteria Nazionale operi “ogni possibile pressione su tutti gli interlocutori istituzionali per ottenere la deroga prevista dall‘articolo 16 del Regolamento UE n. 883/2004, tenuto conto degli effetti nefasti causati da questa normativa”. L’agitazione degli impiegati della rete consolare italiana in Germania ha raggiunto l’apice al momento in cui è alle porte, nel maggio 2020, l’applicazione del Regolamento UE 883/2004, secondo il quale chi risiede in un Paese dell’Unione deve versare nel luogo di abituale residenza gli oneri sociali come pensione, assicurazione contro malattia, disoccupazione, e così via”. A darne notizia è il Coordinamento esteri della Confsal Unsa, spiegando che la protesta è dovuta al fatto che “il Regolamento Europeo non tiene conto della particolare situazione contrattuale del personale assunto in loco dai consolati italiani”. (nflash)

Newsletter
Archivi