I RIFUGIATI IN ITALIA: I DATI DELL’UNHCR

Yodit, una rifugiata eritrea, si riunisce con il figlio dopo 8 anni. L’UNHCR l’ha sostenuta nella sua domanda di ricongiungimento familiare.

ROMA\ nflash\ - Nel 2020, oltre 34.000 rifugiati e migranti sono arrivati via mare in Italia, mentre più di 4.100 sono giunti attraversando il confine italo-sloveno dopo aver viaggiato via terra lungo la rotta balcanica. Questi i dati diffusi oggi dall’Unhcr sugli arrivi in Italia nell’anno appena finito.  Il totale comprende i 1.591 rifugiati e migranti arrivati via mare a dicembre, sbarcati nelle regioni meridionali, provenienti per la maggior parte dalla Tunisia e, in misura minore, da Iraq, Iran, Costa d'Avorio ed Egitto. Quasi la metà è partita dalla Tunisia, mentre circa un terzo è partito dalla Turchia. Le partenze da Libia, Algeria e Grecia hanno rappresentato rispettivamente il 10%, 5% e 4% degli arrivi. (nflash)

Newsletter
Archivi