IL TEMPO DI GIACOMETTI DA CHAGALL A KANDINSKY

Wassily Kandinsky, Noeud rouge, 1936, olio su tela, cm 89 x 116. Saint-Paul-de-Vence, Fondation Marguerite et Aimé Maeght © Claude Germain - Archives Fondation Maeght (France)

VERONA\ nflash\ - Si deve all’accordo siglato tra il Comune di Verona e Linea d’ombra, assieme alla Fondazione Marguerite e Aimé Maeght, la grande mostre che si aprirà venerdì, 15 novembre, a Verona, in Palazzo della Gran Guardia. Organizzata da Linea d’ombra e curata da Marco Goldin, "Il tempo di Giacometti da Chagall a Kandinsky. Capolavori dalla Fondazione Maeght" sarà una superba incursione, con un centinaio di opere tra sculture, dipinti e disegni, nel terreno del più alto Novecento internazionale, avendo Parigi quale centro. Una vera e propria monografica dedicata ad Alberto Giacometti, con oltre settanta opere, unitamente ad altri artisti che gravitavano nella Parigi soprattutto degli anni tra le due guerre ma anche nel decennio successivo, da Kandinsky a Braque, da Chagall a Miró, con un’ulteriore ventina di dipinti celebri, spesso di grande formato. La mostra sarà aperta al pubblico sino al 5 aprile 2020. (nflash) 

Newsletter
Archivi