“LA SPERANZA È POESIA / HOPP I DIKTER” CHE SCORRE SUI VAGONI DELLA METROPOLITANA DI STOCCOLMA

STOCCOLMA\ nflash\ - “La speranza è poesia / Hopp i dikter“ è il nuovo progetto a cura dell’Istituto Italiano di Cultura di Stoccolma, che da ieri, 18 gennaio, e sino alla fine del mese porterà la poesia nella metropolitana della capitale svedese. Cinque poesie, in italiano e svedese, compariranno sotto forma di cinque “annunci“ pubblicitari sui vagoni della metro di Stoccolma. Gli autori selezionati sono Antonella Anedda, Valerio Magrelli, Alda Merini, Pier Paolo Pasolini e Dacia Maraini, che, per questa particolare occasione, ha composto per l’Istituto un poema inedito. Dopo un anno difficile, l’Istituto ha deciso di infondere un messaggio di speranza per l'inizio del nuovo anno attraverso la poesia, che verrà celebrata sia attraverso questo progetto, sia attraverso la pubblicazione da parte dell'Istituto di un volume dedicato proprio alla poesia italiana. (nflash) 

Newsletter
Archivi