LE ULTIME DISPERATE ORE DI MAY PER SALVARE L’ACCORDO BREXIT: “DA BRUXELLES IMPORTANTI RASSICURAZIONI” – DI LENA PAVESE

BRUXELLES\ nflash\ - “Si esce il 29 marzo, niente estensione dei negoziati, niente nuovo referendum. L’unico rischio ora è che non ci sia un accordo, il che sarebbe molto dannoso, ma all’orizzonte “c’è un rischio ancora maggiore: quello di non avere nessuna Brexit”. Dunque chi vuole la Brexit, chi non la vuole ma vuole una situazione ordinata, voti l’accordo sottoscritto con l’Unione domani in Parlamento. Dopo uno scambio di lunghe lettere con Bruxelles, la premier britannica Theresa May, nelle ultime disperate ore prima del voto parlamentare di domani, decide di incontrare la stampa in un magazzino di Stoke-on-Trent, circondata da tazze e ciotole in ceramica, tipica produzione locale, per dire che dall’Unione sono arrivate “maggiori assicurazioni, anche sulla volontà di non usare il backstop” per il confine irlandese e che dunque la cosa da fare, oggi come ieri, è approvare l’accordo”. È quanto scrive la giornalista Lena Pavese sulle pagine di Eunews, il quotidiano diretto a Bruxelles da Lorenzo Robustelli. (nflash) 

Newsletter
Archivi