Papa Francesco: Gesù è la Parola eterna di Dio

ROMA\ nflash\ - “Gesù è la Parola, la Parola eterna di Dio, che da sempre pensa a noi e desidera comunicare con noi. E per farlo è andato oltre le parole”, facendosi “carne” e venendo “ad abitare in mezzo a noi”. Questo il messaggio che Papa Francesco ha affidato alla recita dell’Angelus di ieri, 3 gennaio, il primo del nuovo anno e il secondo dopo Natale. Dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico del Vaticano, il Santo Padre ha spiegato che “la Parola di Dio non ci offre un episodio della vita di Gesù, ma ci parla di Lui prima che nascesse. Ci porta indietro, per svelarci qualcosa su Gesù prima che venisse tra noi. Lo fa soprattutto nel prologo del Vangelo di Giovanni, che inizia così: “In principio era il Verbo” (Gv 1,1). [...] Ora, il fatto che Gesù sia fin dal principio la Parola significa che dall’inizio Dio vuole comunicare con noi, vuole parlarci. Il Figlio unigenito del Padre (cfr v. 14) vuole dirci la bellezza di essere figli di Dio; è “la luce vera” (v. 9) e vuole allontanarci dalle tenebre del male; è “la vita” (v. 4), che conosce le nostre vite e vuole dirci che da sempre le ama. Ci ama tutti. Ecco lo stupendo messaggio di oggi: Gesù è la Parola, la Parola eterna di Dio, che da sempre pensa a noi e desidera comunicare con noi. E per farlo, è andato oltre le parole. Infatti, al cuore del Vangelo di oggi ci viene detto che la Parola “si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi” (v. 14)”. (nflash)