PLAN CONDOR/ PARLAMENTARI PD ESTERO: GIUSTIZIA E DIRITTI UMANI NELLA SENTENZA DEL TRIBUNALE DI ROMA

ROMA\ nflash\ - “La sentenza con la quale la Corte d’Assise e d’Appello di Roma ha comminato 24 ergastoli ad altrettanti responsabili politici e militari dei sequestri, delle torture e delle sparizioni di ventitré cittadini italiani e venti uruguaiani durante le dittature militari in Bolivia, Uruguay, Cile e Perù è, allo stesso tempo, un atto di giustizia e di riconoscimento dell’intangibilità dei diritti umani, il cui significato va al di là delle specifiche circostanze richiamate”. Così i parlamentari Pd eletti all’estero - Garavini, Giacobbe, Carè, La Marca, Schirò e Ungaro – commentano la sentenza di appello del processo “Plan Condor”. (nflash)

Newsletter
Archivi