REFERENTI DELL’UNIONE ITALIANA AL CONSIGLIO REGIONALE DEL FVG

TRIESTE\ nflash\ - Un'interlocuzione diretta e priva di intermediazioni con il Friuli Venezia Giulia, regione con la quale gli italiani di Slovenia e Croazia hanno sempre avuto un rapporto di collaborazione utile e proficuo, oggi da incrementare ulteriormente soprattutto facendo riferimento all'area istriana e litoraneo montana e ai quattro Comuni costieri di Ancarano, Capodistria, Isola e Pirano. Il mantenimento del tema delle minoranze nel prossimo programma di europrogettazione Interreg tra Italia, Slovenia e Croazia, che rafforzi il legame già esistente tra la minoranza italiana all'estero, la minoranza slovena in Italia e il mondo dell'associazionismo degli esuli. Sono le proposte che il presidente dell'Unione italiana Maurizio Tremul e il responsabile della Giunta esecutiva del sodalizio, Marin Corva, hanno espresso ieri, 20 novembre, nel corso dell'audizione convocata dalla V Commissione del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia. (nflash) 

Newsletter
Archivi