REPERTI ARCHEOLOGICI: FIRMATO A WASHINGTON L'ACCORDO ITALIA-USA

WASHINGTON\ nflash\ - L’ambasciatore d’Italia Armando Varricchio e la Assistant Secretary for Educational and Cultural Affairs del Dipartimento di Stato, Marie Royce, hanno firmato ieri in Ambasciata il "Memorandum d'Intesa circa l’imposizione di limitazioni all’importazione di categorie di materiale archeologico dall'Italia". Il Memorandum, insieme al precedente accordo in materia del 2001, offre la cornice giuridica che consentirà alle autorità italiane, in primis il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale (TPC), e a quelle americane di continuare l'attività di contrasto al traffico illecito di beni di valore artistico e culturale dall’Italia e di riportare in patria opere e reperti recuperati negli USA. A seguito della firma sono stati presentati alcuni beni recuperati dal Federal Bureau of Investigations (FBI) e dalla Immigration and Customs Enforcement (ICE) nel corso di operazioni condotte in collaborazione con il Comando Carabinieri TPC. Tra i beni recuperati un busto risalente al I secolo a.c., trafugato da Villa Torlonia negli anni ’80, due manoscritti risalenti al IX secolo e una moneta romana.(nflash) 

Newsletter
Archivi