RIAPRONO A TREVISO I MUSEI CIVICI E LA MOSTRA “NATURA IN POSA”

TREVISO\ nflash\ - Superata la prima fase dell’emergenza Coronavirus, Treviso lancia un segnale positivo e di speranza attraverso l’arte. Ieri, martedì 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, hanno riaperto i Musei civici Luigi Bailo e Santa Caterina, quest'ultimo con la mostra “Natura in posa. Capolavori dal Kunsthistorisches Museum di Vienna” in dialogo con la fotografia contemporanea, promossa dalla Città di Treviso e Civita Tre Venezie, in collaborazione con il Kunsthistorisches Museum di Vienna. Proprio l’importante istituzione viennese ha confermato, fino al 27 settembre 2020, tutti i prestiti che costituiscono l’asse portante dell’esposizione che documenta come il soggetto dello Still life, la Natura morta, si sia sviluppato tra la fine del Cinquecento e lungo tutto il XVII secolo, invitando lo spettatore a guardare sotto una nuova luce uno dei generi più suggestivi della pittura europea. Per ripartire dall'arte e dalla bellezza, in un momento così delicato per la vita della città e del Paese, sarà possibile visitare, per la prima settimana di apertura, l'esposizione e le collezioni dei Musei civici Santa Caterina e Luigi Bailo gratuitamente fino a domenica 7 giugno, un segnale importante che testimonia la fiducia nel futuro e nella cultura. Per promuovere ulteriormente il patrimonio culturale museale l'Amministrazione comunale ha, inoltre, deciso di offrire ai cittadini trevigiani, ovvero nati e-o residenti a Treviso, l’ingresso gratuito alle collezioni civiche del Museo Santa Caterina e Luigi Bailo, nei giorni di martedì e mercoledì, dal 9 giugno al 27 settembre.(nflash)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi