SERVIZI E RAPPRESENTANZA: CGIE ED ELETTI A CONFRONTO

ROMA\ nflash\ - La rappresentanza degli italiani all’estero alla luce del referendum; il futuro dei servizi consolari, pandemia o meno, il voto, la previdenza, il sistema delle scuole e della stampa all’estero. Tanti gli spunti alla base del nuovo incontro online promosso dal Consiglio generale degli italiani all’estero convocato in plenaria in videoconferenza. Ospiti del Cgie, in diversi momenti dei lavori, i parlamentari eletti all’estero e la Direzione generale per gli italiani nel mondo della Farnesina. Obiettivo quello di “recuperare l’organicità della rappresentanza” per discutere non solo le priorità politiche in questo periodo di crisi, ma anche le prospettive di rilancio per il futuro. Così il segretario generale del Cgie Michele Schiavone che ha aperto i lavori, cui hanno preso parte i senatori Giacobbe e Garavini, i deputati Ungaro e Schirò, Michele Stochino in rappresentanza della senatrice Alderisi, Luciano Vecchi del Pd Mondo, il direttore di Rai Italia Giudici.  Assente il sottosegretario Merlo, convocato dalla Asl per un tampone di verifica, Schiavone ha annunciato un prossimo incontro, già venerdì 31, che vedrà protagonisti sia il sottosegretario eletto all’estero che il presidente della Commissione Esteri della Camera Fassino. (nflash)

Newsletter
Archivi