“SOLVE ET COAGULA”: NORA LUX PRESENTA LE SUE PERFORMANCE ON LINE

ROMA\ nflash\ - Nei giorni del 7 e 21 maggio, alle ore 20.00, in streaming e in diretta Facebook, lo spazio romano Canova 22 presenterà il progetto “Solve et Coagula” di Nora Lux, accompagnato dai testi critici di Plinio Perilli e Franz Prati. Quindici anni di ininterrotto lavoro nelle cavità e nelle profondità della terra per narrare la storia del femminile nella nostra anima: il percorso artistico di Nora Lux inizia con opere in bianco nero in pellicola e prosegue con immagini di se stessa come Dea Madre nelle vie sacre e negli ipogei degli etruschi. Il lavoro evolve successivamente in azioni performative che, nell’approccio dell'autrice, rappresentano il naturale sviluppo degli autoscatti. L'originalità di queste “Azioni” consiste nell'essere veri e propri rituali di sintonizzazione con le energie dei luoghi, riti che possiedono la funzione di immergere l'artista nell'inconscio collettivo e nel consentirle di conquistare e trasmettere al pubblico frammenti di una nuova conoscenza. Proprio nel corso di una di queste “azioni”, infatti, mentre assumeva la ieratica posizione della potente Dea Madre, l'artista ha trovato il riferimento Totemico: un corvo, simbolo dello stato iniziale dell'opus chiamato “Nigredo”. Da questa dimensione di oscurità, Nora Lux ha integrato nuove figure di comunicazione spirituale tra la terra e il cielo, come il pavone (Albedo) e l'aquila (Rubedo), simboli di trasformazione presenti nel suo Vitriolum (2017-2019). Il progetto nasce come evoluzione di questo lungo processo e vive nella galleria Canova 22, dove il grande scultore Antonio Canova infornava le sue terrecotte. (nflash)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi