Vaccini agli italiani all’estero/ Garavini (IV): no a cittadini di serie B

ROMA\ nflash\ - “Gli italiani residenti all’estero, iscritti all’Aire, che si trovano temporaneamente in Italia e che rientrano tra le categorie prioritarie previste a livello nazionale, hanno diritto ad essere vaccinati nel luogo di domicilio italiano”. Come ricorda Laura Garavini, senatrice di Italia Viva eletta in Europa, “lo prevede l’ordine del giorno appena votato al Senato, che ha recepito il passaggio voluto da Italia Viva nella nostra mozione sulla campagna vaccinale. Perché nella lotta al Covid”, sottolinea Garavini, “non esistono italiani di serie B. Tutti hanno diritto a ricevere il vaccino, preservando così sé stessi e le persone che hanno intorno“. (nflash)