Carè (Pd): bene associazione Nomit di Melbourne su integrazione dei nuovi emigrati italiani

ROMA\ aise\ - “Continua il mio impegno al fianco dell’Associazione Nomit di Melbourne, che si occupa di integrazione dei nuovi emigrati italiani arrivati negli ultimi anni e che nel corso dei quattro lockdown a cui è stata costretta la città di Melbourne, si è adoperata per organizzare tutta una serie di iniziative, tra cui campagne di mutuo soccorso e momenti di confronto e aggregazione online”. A dichiararlo Nicola Carè, Deputato del Pd eletto all’Estero.
“Dall’ultimo incontro di ieri - ha spiegato -, a cui ho avuto il piacere di partecipare, è emersa l’esigenza di una più convinta azione delle istituzioni italiane a tutela della salute, anche mentale, dei propri cittadini nel mondo. Ma la crisi generata dalla pandemia ha messo fortemente l’accento sulla crescente situazione di difficoltà non solo dal punto di vista della salute, ma anche sotto l’aspetto della tutela dei diritti del lavoro e più in generale dei diritti sociali di una intera generazione di cittadini italiani di nuova emigrazione, verso i quali l’attenzione delle istituzioni italiane non è sempre stata alta quanto avrebbe dovuto. Situazione alla quale contribuisce la forte difficoltà delle istituzioni anche solo di intercettare e quindi di instaurare un dialogo con questo fenomeno di vasta portata che si è verificato negli ultimi anni”.
“È per questo - ha concluso l’eletto all’estero - che ritengo importantissimo il lavoro portato avanti da nuove associazioni come Nomit, con le quali le istituzioni dovrebbero aprire un dialogo costante e diretto, supportando progetti di assistenza e informazione rivolti alla nuova emigrazione. In modo da far sì che i giovani cittadini italiani all’estero non si sentano abbandonati dalle proprie istituzioni e venga così rinsaldato il proprio legame con l’Italia”. (aise)