CORONAVIRUS/CTIM OCEANIA: ITALIANI ALL’ESTERO DEVONO ESSERE FIERI DELL’ITALIA

CORONAVIRUS/CTIM OCEANIA: ITALIANI ALL’ESTERO DEVONO ESSERE FIERI DELL’ITALIA

VICTORIA\ aise\ - “La nostra Sanità, è la Sanità che funziona meglio a livello Europeo, se non a livello mondiale. A dirlo sono i numeri”. Questo il messaggio che il Comitato Tricolore Italiani nel Mondo, per bocca del suo delegato nazionale in Oceania Giuseppe Cossari, ha voluto mandare attraverso una nota a tutti gli italiani sparsi nel globo riguardo le cure mediche italiane in questo periodo di emergenza da Coronavirus.
“In Italia sono stati fatti 23.345 tamponi per il Covid-19 - continua Cossari -. Al contrario, la Germania fino ad una settimana fa non ha mai comunicato il numero di test effettuati. La Francia, che invece l’ha fatto, ha comunicato di aver compiuto 1.126 test, tra i quali 178 sono risultati positivi. Ben poca cosa rispetto ai controlli italiani, con una percentuale di colpiti dal virus che non ha nulla da invidiare a quella italiana”.
E infatti il delegato CTIM ha concluso il comunicato esortando tutti gli italiani residenti nel mondo a “esser fieri del sangue Italiano, di acquistare Italiano, mangiare Italiano e sostenere l’Italia. Viva l’Italia e Viva gli Italiani ovunque essi siano!”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi