Doppia cittadinanza italo-spagnola: Siragusa (Ev) torna ad interrogare il Governo

ROMA\ aise\ - Deputata eletta all’estero, ora nel gruppo di Europa Verde, Elisa Siragusa, ha presentato una nuova interrogazione al Governo per sapere se sono stati fatti dei progressi circa l’accordo tra Italia e Spagna volto a “concedere ai nostri connazionali residenti in Spagna la possibilità di beneficiare della doppia cittadinanza italo-spagnola”.
Nella premessa, la deputata ricorda che già nel marzo 2021 presentò una interrogazione in merito: “lo spunto per tale quesito venne dal vertice franco-spagnolo di Montaubani, bilaterale durante il quale venne firmato un accordo volto a permettere ai cittadini francesi residenti in Spagna di ottenere anche il passaporto iberico, senza per questo rinunciare al proprio”.
“Nella risposta del Sottosegretario Della Vedova, pubblicata il 10 agosto dello stesso anno, - continua Siragusa – si affermava che “l'esigenza di intervenire sulla disciplina degli effetti delle naturalizzazioni – e in particolare di stipulare un eventuale accordo bilaterale tra Italia e Spagna che riconosca specificamente, per i nostri connazionali residenti in Spagna, lo status di doppia cittadinanza italo-spagnola – è vista con interesse dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, anche come strumento di possibile ulteriore integrazione tra le rispettive comunità nei due Paesi”; il Sottosegretario rivelava, inoltre, di aver lui stesso sollevato la questione con il Segretario di Stato spagnolo per gli affari europei, Juan Gonzalez Barba, nel giugno 2021. In particolare, proponendo al suo omologo spagnolo “l'avvio di discussioni bilaterali per la possibile conclusione di un accordo sulla doppia cittadinanza italiana e spagnola, sulla falsariga dell'accordo recentemente concluso tra la Spagna e la Francia””.
“Al riguardo, - riporta Siragusa – Gonzalez Barba pare avesse preso “buona nota della richiesta italiana”, precisando che, ove l'opzione dell'accordo bilaterale non sarebbe risultata praticabile da parte del suo Paese, si sarebbero potuti studiare “possibili miglioramenti della legislazione spagnola esistente, ad esempio a partire dai diritti previsti dalla cittadinanza europea””.
Con questa nuova interrogazione – rivolta ai Ministri degli esteri e dell’interno, Di Maio e Lamorgese – Siragusa chiede “se vi siano novità in merito a quanto esposto in premessa, al fine di raggiungere un accordo che conceda ai nostri connazionali residenti in Spagna la possibilità di beneficiare della doppia cittadinanza italo-spagnola”. (aise)