Il cordoglio di Schirò (Pd) per la morte di Sassoli: autentico europeista al servizio dei cittadini

ROMA\ aise\ - “Sincero rammarico e molta tristezza”. Queste le parole ocn cui notizia Angela Schirò, deputata del Pd eletta in Europa, ha appreso la notizia dell’improvvisa scomparsa di David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo morto questa notte.
“È stato uno dei primi volti della televisione nazionale entrato nella mia casa di immigrati italiani in Germania - ha spiegato Schirò -, e, allo stesso tempo, uno dei giornalisti più convincenti per serietà e impegno professionale. La sua scesa in politica sul versante europeista è stata convinta e profonda, esemplare per continuità e coerenza. La centralità dei diritti che egli ha messo alla base del suo impegno politico-ideale e istituzionale è stata per me un costante punto di orientamento”.
“Il modo fermo e aperto con cui ha esercitato il difficile compito di Presidente del Parlamento europeo - ha aggiunto ancora - in un momento di transizione e di forti tensioni si è rivelato un fattore di stabilità e avanzamento allo stesso tempo. Anche a lui si deve se l’Europa, di fronte alla terribile morsa della pandemia, ha risposto con il massimo livello di solidarietà e di rinnovamento mai toccato nelle sue politiche sociali e di investimento. Ho avuto modo di conoscerlo in un incontro politico a Milano, nel quale la sua semplicità e la sua umanità ebbero modo di manifestarsi e di mettere a proprio agio tutti noi”.
“Ecco - ha concluso la deputata eletta all’estero -, il sorriso di quel breve saluto, io vorrei restituirlo oggi, con tutto il cuore, a David Sassoli nel momento dell’estremo saluto. Addio, Presidente, e grazie per quello che hai fatto per l’Europa che vogliamo e per i diritti dei suoi cittadini”. (aise)