ONLINE IL NUOVO NUMERO DI “PRIMA DI TUTTO ITALIANI”

ONLINE IL NUOVO NUMERO DI “PRIMA DI TUTTO ITALIANI”

ROMA\ aise\ - Dopo Atene potrebbe toccare a Roma? Questo il titolo di apertura del nuovo numero di “Prima di Tutto Italiani”, bimestrale del Ctim diretto da Francesco De Palo, online da oggi.
“Il dibattito che in Italia il governo sta conducendo in modo bieco sugli aiuti europei è viziato sin dall’inizio. Il Conte-bis è nato per evitare le urne e grazie a quella maggioranza Ursula che oggi si basa sulla volontà del nucleo tedesco di restare player numero uno dell’Ue”, si legge in apertura. “Una Ue che, così come fatto in Grecia, quando per salvare creditori privati tedeschi e francesi, si costrinse tutti i membri ad un folle ed esoso salvataggio di Atene (a cui l’Italia ha contribuito con 40 mld visto che il debito è passato dalle banche agli stati membri), oggi ha messo nel mirino Roma. Conte non lo dice ma tutti lo sanno: a settembre chi avrà il coraggio di mettere la firma ad una finanziaria che aprirà le porte alla troika e ad un memorandum?”.
In questo numero anche il fondo di Roberto Menia sui “Danni del Governo (peggiori del virus)”; e ancora: l’iniziativa solidale di Domenic Meffe a Toronto, le analisi sugli scenari post Covid di Claudio Antonelli e Gianni Meffe; il “polemicamente” di Francesco De Palo è dedicato questa volta al tema “Gli interessi cinesi sui nostri asset mescolati alla nuova irrilevanza italica tanto in Libia quanto in tutto il Mediterraneo”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi