Valorizzare il made in Italy: Fantetti (Cambiamo!) interroga il Governo

ROMA\ aise\ - Nell’ultima legge di bilancio sono state previste azioni concrete per la valorizzazione del made in Italy all’estero, con particolare riferimento ai ristoranti italiani nel mondo. Lo ricorda il senatore eletto all’estero Raffaele Fantetti (Cambiamo!) in una interrogazione ai ministri dello sviluppo economico, degli affari esteri, dell'economia e delle politiche agricole – Giorgetti, Di Maio, Franco e Patuanelli – in cui chiede se ci siano aggiornamenti sulle azioni messe in campo, così come previsto dalla legge.
Il senatore, infatti, chiede di sapere “quali iniziative siano state ad oggi assunte dai competenti uffici ministeriali ai fini dell'attuazione dei commi da 1144 a 1149, dell'art. 1, della legge 30 dicembre 2020, n. 178; quali ulteriori tempi i Ministri in indirizzo, e perciò il Governo, si siano dati per rendere operante il disposto dei commi della stessa legge, indicato nel testo "entro 6 mesi" dal 30 dicembre 2020” e, infine, “se non venga ritenuta di interesse primario l'esigenza di promuovere i beni di consumo tipici ed i prodotti della ristorazione tradizionale italiana che all'estero rappresentano l'eccellenza del nostro Paese, offrono possibilità di investimento alle imprese italiane del settore e, favorendo la crescita delle esportazioni, contribuiscono ad accrescere e valorizzare la base produttiva italiana, l'occupazione nazionale, la ricerca e la nostra competitività in ambito internazionale”. (aise)