INCONTRO A VIENNA PER IL RICONOSCIMENTO IN ALTO ADIGE DEI TITOLI DI STUDIO OTTENUTI IN AUSTRIA

INCONTRO A VIENNA PER IL RICONOSCIMENTO IN ALTO ADIGE DEI TITOLI DI STUDIO OTTENUTI IN AUSTRIA

TRENTO\ aise\ - Il 13 maggio si è tenuto a Vienna un incontro fra l’assessore della provincia autonoma di Trento all’istruzione e ministro austriaco Faßmann sul riconoscimento del nuovo studio per la formazione degli insegnanti seguito in Austria.
Sono attualmente 770 gli altoatesini che seguono lo studio universitario per la formazione degli insegnanti in Austria. Dei 562 studenti che frequentano gli studi a Innsbruck, 200 seguono il nuovo indirizzo di studi, che non è stato ancora riconosciuto, o meglio parificato, in Italia.
“Intendiamo fare chiarezza e dare possibilità di programmazione agli altoatesini che assolvono lo studio per la formazione a insegnanti in Austria. La Giunta provinciale è convinta di poter impiegare queste persone nelle istituzioni formative in Alto Adige” afferma l’assessore provinciale all’istruzione in lingua tedesca a Vienna si è confrontato sul tema del riconoscimento dello studio per la formazione degli insegnanti seguito in Austria assieme al ministro all’istruzione e alla ricerca austriaco Heinz Faßmann.
L’assessore ha fatto presente al ministro l’urgenza del riconoscimento in vista della prossima tornata di trattative della commissione mista fra Italia e Austria preposta chiedendogli di presentare un sollecito in tal senso. Da parte sua, il ministro Faßmann ha assicurato che l’Austria si adopererà con ogni mezzo affinché le trattative procedano velocemente.
Durante il colloquio è stato trattato anche il tema del riconoscimento dei titoli di studio acquisiti presso le scuole superiori di specialità. Come riferisce l’assessore, un riconoscimento risulterebbe più difficile e complesso dal momento che queste scuole non sono università in senso stretto. (aise) 

Newsletter
Archivi