MUSUMECI (SICILIA): LA VICEPRESIDENTE ARGENTINA CHIEDA SCUSA A ITALIANI

MUSUMECI (SICILIA): LA VICEPRESIDENTE ARGENTINA CHIEDA SCUSA A ITALIANI

PALERMO\ aise\ - “Le farneticanti dichiarazioni della vicepresidente della Repubblica Argentina, Cristina Fernández de Kirchner, suonano a offesa non solo per la nostra comunità, ma per lo stesso popolo sudamericano”. A dichiararlo è il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, a seguito di una dichiarazione della vicepresidente argentina che, durante il festival del libro de L’Avana, ha detto che gli italiani sarebbero "mafiosi per genetica” riferendosi allo scontro giudiziale con il suo avversario politico, l’ex presidente di origine italiana Mauricio Macri, che avrebbe una condotta mafiosa, a suo parere.
“È grave - aggiunge il governatore siciliano - che una personalità con ruoli di grande responsabilità si abbandoni a considerazioni che appartengono alla peggiore letteratura anti-italiana. Riconfermo, anche nella mia qualità di presidente della Regione Siciliana, i sentimenti di antica amicizia che hanno caratterizzato, per secoli, i rapporti tra i popoli delle due nazioni. Ci aspettiamo, dall'incauta e imprudente signora, le scuse formali. E la invitiamo a venire in Sicilia per conoscere da vicino come sono morti gli italiani onesti sulla trincea della lotta alla mafia”.
Intanto, il Presidente argentino, Alberto Fernández, ha incontrato ieri l’Ambasciatore d’Italia in Argentina, Giuseppe Manzo, sottolineando l'importanza della comunità italiana nel paese sudamericano. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi