Migrazione della forza lavoro: seminario sul dumping salariale all’Università di Parma

PARMA\ aise\ - Il Professor Enrico Gragnoli, docente presso la Facoltà di Giurisprudenza, Dipartimento Studi Politici ed Internazionali dell’Università di Parma, ha promosso un progetto di ricerca avente ad oggetto: “Step-up Protection Stepping up the European cooperation and communication among Public & Private organizations for the Protection of posted workers right” finanziato dall’Unione Europea, Direzione per l’Occupazione e l’Innovazione Sociale (“EaSI” - Progress Axis) 2014-2020. A questo è dedicato il seminario che si terrà alle ore 15.30 di mercoledì prossimo, 9 marzo.
L’iniziativa è sorta a seguito dei recenti interventi legislativi Europei in materia di “Distacco transnazionale della forza lavoro”: interventi volti ad evitare il fenomeno di dumping salariale del personale in ambito transnazionale, attraverso sleali forme di concorrenza a danno dei lavoratori distaccati. Il Progetto e stato realizzato dalle Università di cinque Paesi Europei dei quali è leader l’Università di Parma, unitamente a SNSPA – Università Nazionale di Studi Politici e Pubblica Amministrazione (Romania), l’Università Cattolica Portoghese (Portogallo), l’Università di Granada (Spagna;) e l’Università di Vilnius (Lituania).
In particolare, il Progetto mira a verificare l’applicazione delle recenti normative Europee in materia di migrazione della forza lavoro, il comportamento imprenditoriale e il ruolo concreto svolto dagli organismi di controllo. Conseguire un training multinazionale indirizzato alle Autorità Pubbliche e alle parti sociali nonché analizzare quale possa essere l’impatto complessivo sull’attuale sistema di relazioni industriali anche sotto il profilo delle potenziali conseguenze delle violazioni.
Oltre al professor Gragnoli, interverranno Stefano Maria Corso, Ricercatore presso l’Università degli Studi di Milano; Francesco Gattola, Ispettore del Lavoro, e Luigi Marroni, Docente Università di Siena. (aise)