COMMISSIONE UE: GENTILONI AGLI AFFARI ECONOMICI

COMMISSIONE UE: GENTILONI AGLI AFFARI ECONOMICI

BRUXELLES\ aise\ - Paolo Gentiloni sarà il nuovo Commissario Ue agli Affari Economici. Oggi la Presidente eletta Ursula von der Leyen ha reso noti gli incarichi affidati ai commissari designati da ciascun Paese.
Tre i vicepresidenti esecutivi: Frans Timmermans (Olanda) Patto verde con delega al Clima; Margrethe Vestager (Danimarca) Digitale, con delega alla Concorrenza; Valdis Dombrovskis (Lettonia) politiche economiche europee, con delega ai servizi finanziari.
Cinque i vicepresidenti: Maros Sefcovic (Slovacchia) relazioni istituzionali; Vera Jourov (Repubblica Ceca) trasparenza; Dubravka Suica (Croazia) democrazia e demografia; Margaritis Schinas (Grecia) protezione dello stile di vita europeo. A loro si aggiunge Joseph Borrel (Spagna) designato Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza da parte del Consiglio europeo.
Gli altri commissari sono Phil Hogan (Irlanda) al commercio; Mariya Gabriel (Bulgaria) Giovani e Innovazione; Johannes Hahn (Austria) Budget e amministrazione; Nicolas Schmit (Lussemburgo) Lavoro, Janusz Wojciechowski (Polonia) Agricoltura; Elisa Ferreira (Portogallo) Coesione e Riforme, Laszlo Trocsnyi (Ungheria) Vicinato e Allargamento; Stella Kyriakides (Cipro) Salute; Didier Reynders (Belgio) Giustizia; Rovana Plumb (Romania) Trasporti; Helena Dalli (Malta) Uguaglianza; Sylvie Goulard (Francia) Mercato Interno; Ylva Johansson (Svezia) Affari Interni; Janez Lenarcic (Slovenia) Crisi e Mangement; Kadri Simson (Estonia) Energia; Jutta Urplainen (Finlandia) rapporti internazionali; Virginijus Sinkievinius (Lituania) Ambiente e Oceani;
Il Parlamento europeo dovrà approvare l'intero Collegio dei Commissari, compresi la Presidente e l’Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza e Vicepresidente della Commissione europea. Prima però le commissioni parlamentari procederanno, per competenza, alle audizioni dei Commissari designati, come previsto dall'articolo 125 del regolamento interno del Parlamento europeo. Una volta ricevuta l'approvazione del Parlamento, la Commissione verrà ufficialmente nominata dal Consiglio europeo, come prevede l’articolo 17, paragrafo 7, del TUE. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi