I finalisti del Premio Strega 2021

BENEVENTO\ aise\ - In diretta streaming dal Teatro Romano di Benevento è stato annunciato su RaiCultura.it il risultato della prima votazione del Premio Strega 2021, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il contributo della Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con BPER Banca, Media Partner Rai, sponsor tecnico IBS.it.
La scelta di realizzare la serata della prima votazione ed elezione dei finalisti a Benevento all’interno della splendida cornice del Teatro Romano, nasce dal duplice desiderio della Fondazione Bellonci e di Strega Alberti Benevento di rimarcare il legame indissolubile con la città del Liquore Strega e di avvicinare i candidati all’affetto dei lettori. L’incontro infatti si è svolto in presenza di circa 500 spettatori nel rispetto delle attuali disposizioni governative per il contenimento del covid-19.
“La votazione per la scelta dei cinque libri finalisti non si è tenuta in Casa Bellonci, come da tradizione”, dichiara Giovanni Solimine. “I lavori di ristrutturazione della sede sono terminati, ma le norme anti Covid-19 ci hanno impedito di potere accogliere le tante persone che di solito partecipano all’appuntamento. Ci è sembrato giusto, in un anno speciale per il Premio, tenere l’incontro a Benevento, la città del Liquore Strega”.
La conduzione della serata è stata affidata a Gigi Marzullo, che ha intervistato i candidati al Premio mentre sul palco avveniva in diretta lo spoglio dei voti, al termine del quale Sandro Veronesi, presidente di seggio e vincitore dell’ultima edizione, ha proclamato la cinquina finalista.
Hanno espresso il proprio voto esclusivamente online 600 tra persone singole e voti collettivi, su 660 aventi diritto: a quelli dei 400 Amici della domenica si aggiungono 240 voti espressi da studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da 30 Istituti italiani di cultura all’estero e 20 tra voti dei lettori forti selezionati dalle librerie indipendenti distribuite in tutta Italia e voti collettivi espressi da scuole, università e gruppi di lettura, tra cui i circoli costituiti presso le Biblioteche di Roma.
Il totale dei voti espressi ha determinato i finalisti alla LXXV edizione del premio: Emanuele Trevi con Due Vite (Neri Pozza) con 256 voti; Edith Bruck con Il pane perduto (La Nave di Teseo), 221 voti; Donatella Di Pietrantonio con Borgo sud (Einaudi), 220 voti; Giulia Caminito con L’acqua del lago non è mai dolce (Bompiani), 215 voti; Andrea Bajani con Il libro delle case (Feltrinelli), 203 voti.
Questi i voti ottenuti dagli altri libri in gara: Lisa Ginzburg con Cara pace (Ponte alle Grazie) 141 voti; Teresa Ciabatti con Sembrava bellezza (Mondadori) 139 voti; Maria Grazia Calandrone con Splendi come vita (Ponte alle Grazie) 126 voti; Roberto Venturini con L’anno in cui a Roma fu due volte Natale (SEM) 85 voti; Giulio Mozzi con Le ripetizioni (Marsilio) 67 voti; Daniele Petruccioli con La casa delle madri (Terrarossa) 66 voti; e Alice Urciuolo con Adorazione (66thand2nd) 61 voti.
VIII EDIZIONE DEL PREMIO STREGA GIOVANI
In apertura della diretta è stata annunciata anche Edith Bruck che con il romanzo Il pane perduto (La nave di Teseo) è risultata la vincitrice dell’ottava edizione del Premio Strega Giovani. È stato Giuseppe D’Avino, presidente di Strega Alberti Benevento, a consegnare il premio.
Quello di Edith Bruck, con 65 preferenze su 416 voti espressi, è stato il libro più votato da una giuria di ragazze e ragazzi tra i sedici e i diciotto anni provenienti da oltre 60 scuole secondarie superiori distribuite in Italia e all’estero (Berlino, Bruxelles, Parigi). Hanno concorso per il riconoscimento undici libri candidati al Premio Strega. Il comitato direttivo del Premio ha ritenuto che, per i temi trattati, il romanzo di Giulio Mozzi Le ripetizioni (Marsilio) fosse adatto esclusivamente a un pubblico di adulti, pertanto non ha concorso al Premio Strega Giovani.
Dopo l’annuncio del vincitore, Guido Serafini, direttore regionale Campania di BPER Banca, ha assegnato il Premio Strega Giovani per la migliore recensione a Luca Rossi dell’Istituto d’Istruzione Superiore Lucio Anneo Seneca di Roma. Luca ha ritirato la targa e riceverà inoltre una borsa di studio offerta dalla Banca.
BPER Banca rafforza il suo sostegno al Premio Strega assegnando un riconoscimento speciale agli autori finalisti. Anche quest’anno, grazie al coinvolgimento delle venti Accademie di Belle Arti statali nazionali, ha indetto un concorso per la realizzazione di una scultura ispirata al mestiere di scrivere e all’importanza della promozione della lettura. La studentessa vincitrice di questa edizione è Liang Yue dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. Riceverà da BPER Banca una borsa di studio, ma soprattutto vedrà realizzata la propria opera che consegnerà agli autori finalisti nel corso della serata finale del premio che quest’anno si svolgerà giovedì 8 luglio al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e in diretta su Rai 3. (aise)